Birrificio Okorei

  • marchi3marchi3

Attività Category: Birrifici

Profilo
Profilo
Foto
Mappa
Recensioni
  • Microbirrificio Artigianale Okorei
    La cooperativa Okorei nasce dalla intuizione di Alberto Mochetti e dei suoi 4 soci che individuano nel millenario processo di produzione della birra, tutti gli elementi necessari a tenere vivo il proprio entusiasmo ed il proprio desiderio di dimostrare che, anche nel campo della produzione della birra artigianale, il popolo campano ha da raccontare la sua. Tutto questo, sia bene inteso, senza la presunzione di stravolgere gli stili e le ricette della tradizione, ma cercando, con tutta l’umiltà necessaria, di portare all’interno di quelle già perfette alchimie, il proprio particolare punto di vista.

    Produrre birra di qualità era e resta comunque il primo ed unico vero comandamento scritto nella filosofia di Okorei. Perseguire questo obiettivo costituisce, già da solo, una vera e propria impresa. Esso implica infatti che si attivino tutta una serie di processi come la selezione delle materie prime il più possibile “vicine” all’impianto di produzione situato a Mariglianella.
    Nel corso del tempo sempre più viva si è fatta quindi sentire la necessità di raccontare personalmente i propri prodotti, di valutare le ricette selezionate alla stregua di creature in costante evoluzione nella direzione delle idee che le avevano generate. Insomma, si sono attivate una serie di relazioni e competenze che stanno disegnando un vero e proprio mondo intorno al nome di Okorei.
    La voglia di sperimentare e confrontarsi con le altre realtà produttive esistenti sul territorio ha infatti determinato la nascita di prodotti inusuali nel panorama brassicolo italiano come la gelatina alla birra, il cioccolato artigianale ripieno con crema di birra, il formaggio di pecora stagionato nel luppolo, il panettone e la colomba artigianale ripieni di crema alla birra Okorei.
    “Okorei”, goloso di birra, era lo spiritello che nella cultura dei popoli del nord Europa, inacidiva tutto il mosto che non riusciva a portare via dai birrifici.
    A guardia del mosto per spaventare il malefico spiritello(che sapientemente abbiamo messo a sigillo delle nostre birre e che abbiamo trasformato in un mostruoso apribottiglie) si lasciava un gatto oggi simbolo del piccolo birrificio campano e del difficile equilibrio che  sempre tiene il prodotto artigianale in bilico tra dannazione e santità.

    Le Birre:

    AMARILLA
    Luppolata, dorata, piacevolmente amara: l’ideale per chi ama gusti decisi.
    Colore: Giallo.
    Schiuma: Bianca, persistente e ben strutturata.
    Aroma: Intenso, con note agrumate, di erba tagliata e sfumature resinose.
    Gusto: Impatto dolce con un piacevole corpo ed una lieve carbonatazione che introducono ad un immediato e deciso carattere amaro.
    Abbinamenti: Pizze e panini con verdure, formaggio semistagionato, tagliere di salumi e formaggi.
    Curiosità: Risalente al XVIII secolo quando le birre, consumate dai coloni inglesi in India, subivano una abbondante luppolatura per resistere alle traversate oceaniche e per conservare intatte le loro caratteristiche organolettiche.
    Fermentazione: Alta – Stile: India Pale Ale – 50 IBU – 13,1° Plato – Gradi alcolici: 5,5% – Temperatura di servizio: 6-8°

    TRAMALTI

    Dolce, maltata, avvolgente, intrigante: per chi ha carattere.

    Colore: Ambrato scuro dai rifessi rubino.
    Schiuma: Beige dall’aspetto fne e compatto
    Aroma: Intenso e complesso con profumi di frutta secca, datteri e miele.
    Gusto: Corpo robusto e decisa dolcezza bilanciata dal caratteristico amaro conferito dai malti tostati.
    Abbinamenti: Formaggi, carni affumicate e dessert secchi. Interessante anche se bevuta da sola.
    Curiosità: Il nome di questa birra è il risultato di una sfida, una scommessa, lavorare con una ricetta di 7 malti differenti in dialogo tra loro.
    Fermentazione: Alta – Stile: Scotch Ale -30 IBU – 18,4° Plato – Gradi alcolici: 7% – Temperatura di servizio: 10-12°

    BEERMANA

    Dissetante, estiva, rinfrescante: perfetta per un aperitivo.

    Colore: Giallo paglierino, opalescente.
    Schiuma: Bianca ed abbondante.
    Aroma: Intenso, con ben distinte note agrumate e delicate note speziate.
    Gusto: Corpo leggero e fresca carbonatazione, carattere citrico.
    Abbinamenti: Birra da aperitivo, accompagnata a formaggi freschi o a fritture di pesce.
    Curiosità: Questa birra di frumento nasce nei villaggi rurali del Belgio ad opera delle donne del luogo ed a ristoro degli uomini impegnati nella coltivazione dei campi.
    Fermentazione: Alta – Stile: Blanche/Wit Bier – 20 IBU – 10,6° Plato – Gradi alcolici: 4,5% – Temperatura di servizio: 5-8°

    ULTRA
    Profumata, alcolica, ammaliante: da accompagnare alla persona giusta.
    Colore: Ambrato carico.
    Schiuma: Beige, fine e cremosa.
    Aroma: Note di creme caramel, panna cotta, frutta secca, buccia d’arancia, cannella e vaniglia.
    Gusto: Carattere alcolico intenso con note dolci di frutta rossa.
    Abbinamenti: Formaggi, carni affumicate e dessert secchi, da provare con cioccolato fondente.
    Curiosità: E’ attualmente l’unica referenza del birrificio Okorei ad essere disponibile anche nel formato da 75 cl. 
    Fermentazione: Alta – Stile: Winter Beer – 32 IBU – 21° Plato – Gradi alcolici: 9,5% – Temperatura di servizio: 10-12°

    NUNENAPILS

    Fresca, limpida da bere in quantità.

    Colore: Giallo dorato.
    Schiuma: Bianca.
    Aroma: Delicati sentori di frutta gialla.
    Gusto: Morbida e fine carbonatazione, dolci note maltate accompagnate da fresche sensazioni fruttate e luppolate.
    Abbinamenti: Piatti semplici, aperitivi ed insalate.
    Curiosità: Pericolosamente bevibile, traducendo la tipica espressione americana «dangerous drinkable». 
    Fermentazione: Alta – Stile: Golden Ale – 16 IBU – 11,4° Plato – Gradi alcolici: 5% – Temperatura di servizio: 5-7°

    IPOP-B (International Popular Beer)

    Fruttata, cordiale, mai banale: amica di chi vuole una birra per amica.

    Colore: Ambrato.
    Schiuma: Bianca.
    Aroma: Vivide note foreali e fruttate di albicocca e pesca gialla.
    Gusto: Sensazioni di fruttato e speziato, corpo medio ben bilanciato da una delicata chiusura secca.
    Abbinamenti: La iPOP-b si fa preferire con fritture varie, carni bianche, ma anche con la pizza.
    Intrigante se abbinata al fnger food e, più in generale, al “cibo di strada”.
    Curiosità: Okorei, in collaborazione col fumettista Daniele Bigliardo, porta in etichetta il popolo, raffigurando i mestieri più diversi.
    Fermentazione: Alta – Stile: Belgian Pale Ale – 27 IBU – 12,4° Plato – Gradi alcolici: 5% – Temperatura di servizio: 5-7°

  • No Records Found

    Sorry, no record were found. Please adjust your search criteria and try again.

    Google Map Not Loaded

    Sorry, unable to load Google Maps API.

  • Lascia una recensione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *